Locazione e indennità per i miglioramenti

Quando finisce una locazione, una delle questioni che possono porsi tra locatore e conduttore è quella dei cd. miglioramenti; può infatti accadere che il locatario abbia eseguito dei lavori che, per l’appunto, abbiano “migliorato” l’immobile. In questo caso il conduttore ha diritto ad un indennizzo? Al contrario di quello che molti pensano, in linea di […]

E’ legittimo che un condomino occupi stabilmente un posto auto condominiale?

In materia di comproprietà e condominio, una delle norme più interessanti è quella dell’art. 1102 c.c., che dispone: “Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto…”. Questo significa che i condomini possono utilizzare le parti comuni, […]

Il diritto dei padri di vedere i figli

Quando, in caso di separazione o divorzio, si parla dell’affidamento dei figli, alcuni padri si lamentano, perché ritengono di essere trattati dai Tribunali come genitori di serie b; in effetti, soprattutto in presenza di figli piccoli, ogni tanto si percepisce una certa tendenza a sacrificare la posizione del padre. La recente ordinanza n.9764/19 della Corte […]

Danni all’immobile locato: quale risarcimento spetta al proprietario?

Quando si conclude una locazione, l’immobile deve essere riconsegnato al proprietario nelle stesse condizioni nelle quali si trovava all’inizio del rapporto, salvo, naturalmente, il degrado dovuto al normale uso. Cosa succede, invece, se il proprietario riscontra danni che eccedono il normale uso? Il 7 marzo scorso la Corte di Cassazione si è pronunciata sul caso […]

Se il vicino ti ostruisce la veduta…

Con l’approssimarsi della primavera chi ha un giardino potrebbe pensare di sfruttarlo un po’ di più, magari facendo costruire una struttura coperta. Ottima idea, ma attenzione a non ledere i diritti dei vicini. Infatti, anche se il giardino si trova all’interno di un condominio, bisogna fare attenzione a rispettare la distanza prevista dall’art. 907 c.c. […]